A lezione di legalità

a cura del Prof. Cosimo Parisi

Ieri i ragazzi delle III IeFP A e B e quelli della III Arredi hanno partecipato ad un incontro organizzato dalla Guardia di Finanza di Chiavenna. L’incontro ha avuto il fine di promuovere l’educazione dei ragazzi alla legalità economica e al rispetto delle norme sociali e costituzionali. All’incontro erano presenti il comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Chiavenna, Tenente Caputo Enrico, il luogotenente Gasparin Daniele, comandante della squadra operativa volante, e il brigadiere Vergari Stefano del SAGF (Soccorso Alpino Guardia di Finanza). La riunione è iniziata con la presentazione da parte del tenente Caputo dei ruoli affidati alla GdF che consistono nel prevenire, nel ricercare e nel denunziare le evasioni fiscali e le violazioni finanziarie nel rispetto dell’art. 53 della costituzione italiana, ma anche nel controllare che le disposizioni di interesse politico-economico siano rispettate. Il Tenente, inoltre, ha presentato i vari reparti in cui la GdF è organizzata, reparti che intervengono, a seconda della propria peculiarità, in ambienti completamente diversi che spaziano da interventi in mare a quelli del soccorso alpino. L’incontro è proseguito con la presentazione di brevi video in cui, anche attraverso l’ironia e la satira, si è messo in rilievo come la violazione delle regole finanziarie sia un danno per tutta la società civile, in quanto il mancato introito dei contributi che i cittadini devono all’erario pubblico, porta all’impossibilità, da parte dello stato, di offrire adeguati servizi sociali. Durante l’incontro il Tenente Caputo si è soffermato anche sullo spaccio di sostanze stupefacenti e sui danni che l’assunzione di droghe provoca sull’organismo umano. In ultimo i ragazzi hanno assistito ad una dimostrazione tenuta dal brigadiere Vergari con il cane, a lui affidato, addestrato per il soccorso alpino. Di seguito alcuni momenti dell’incontro.